Casa Museo Vincent City – The beginning

I miei mosaici nascono nella Casa Museo Vincent City, a Guagnano (LE), dove tra il 2000 e il 2004 mi ritiro a vivere per dedicarmi completamente all’arte. Creo qui il mio stile di mosaicista e realizzo venti opere permanenti di medie e grandi dimensioni. Le opere, prevalentemente in ceramica ritagliata a mano, gres, sassi, specchi e cemento, sono realizzate sia sui muri esterni che interni della struttura.
Tra queste mi piace ricordare:
La Piazzetta dello Zodiaco, è il mosaico più grande, di circa 60 mq, realizzato nel 2004 è l’unico su pavimento. I dodici segni sono inscritti in cerchi di 1,8 m di diametro e lo Zodiaco è solo un pretesto per parlare della società e della vita.
Il Trionfo di Bacco, è un mosaico su muro esterno, di m 7,5×3,5, del 2001.  Realizzato avendo come ispirazione un quadro omonimo del Poussin, si arricchisce in corso d’opera di vari altri simboli e richiami. Tra questi il grande veliero in specchio nella parte superiore. Il grande girasole, con le foglie di pietra, contenente un tondo nel cui interno ci sono due angeli che reggono una pergamena, con su scritto un passo dei miei diari di quei giorni. Nella scena del corteo i ritratti degli abitanti della casa museo. Tra questi il pittore Vincent Brunetti è Bacco seduto sul carro. Mio fratello, l’artista Darìo Dieci, è la figura sulla destra della scena, sotto il girasole. Il centauro blu, che traina il carro è un mio autoritratto.
La penultima cena, è un mosaico su muro esterno, di m 8×3,5, del 2004. L’opera è realizzata con uno stile più fumettistico. Il tema della penultima cena è un pretesto per inserire svariati personaggi, intorno a un grande tavolo a forma di croce. Tra questi il papa, Maradona, Stalin, Hitler, la figura di un filosofo incatenano, un guerriero, lo scheletro di Giuda ecc
La stanza delle donne, è un mosaico su muri interni, di m 6×2,5, del 2001. Il progetto prevedeva la realizzazione di sei figure femminili sui muri di una stanza, al primo piano della casa museo. Realizzai solo la figura di una Intrattenitrice, della Giovanna d’Arco e di una poetessa. Il progetto rimase incompiuto.
Mondoperapocalistoria, è un mappamondo fumetto in mosaico, su muro esterno di m 8×4, del 2005, è l’ultima opera realizzata nella casa museo.
Tra le altre opere, anche quattro di carattere sacro:
Cristo, in altorilievo in mosaico di ceramica, cemento e sassi, di m 1,2×2, del 2001.
Cristo e la Maddalena. In ceramica ritagliata a mano, di m 2,5×1,2. del 2001
E due Madonne con bambino e san Giovannino, incastonate nella facciata della casa museo.

Orodè Shop Corner Rimuovi