Sull’azione pittorica e intervista a Chiara Daino

Image

(Rock’n Town IV. Tecnica mista su carta. cm 70×90. 2011)

Opera realizzata in azione pittorica durante la prima edizione del Rock’n Town Festival, con i concerti di tre dei migliori gruppi dell’Indie emergente nazionale: Cosmica, Playontape e LeCarte. Martano (LE)

Che cosa sia l’azione pittorica, la sua potenza, il suo significato politico, credo non basti a spiegarlo nemmeno la storia dell’arte. Danzare intorno alla superficie pittorica, come invocando la pioggia ed il fuoco per la maggior parte della gente sembra uno scherzo. Colpire la musica nell’attimo in cui viene partorita, colpire le parole del poeta e dell’attore, colpire il mistero, modulando, scavando, segnando, dando vita ad ogni intuizione, ogni gioco dell’inconscio, correndo, essendo in fuga come il mio Rimbaud, cadendo in trance, usando il sangue nel caso mi taglio può sembrare quello che vi pare ma rimane il fatto che “la mia parola è no!” è sempre NO! a tutto quello che dite. Siete noiosi, mortalmente!

Naturalmente qualche volta dico di Sì! Faccio eccezione, come in questo caso. Di seguito il link alla bellissima intervista al poeta e performer Chiara Daino, a cura di Giovanni Agnoloni. La consiglio vivamente a chi è ancora vivo, Chiara è potenza e atto coraggioso. Spero presto di poter realizzare un’azione pittorica con lei!

http://www.postpopuli.it/4782-intervista-a-chiara-daino-poeta-e-performer/

Orodè

Comments (1)

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.