Neon 80. performance con la poetessa Lidia Riviello. Nella Rassegna di poesia abitata “Parlate di luce”

         “NEON 80”                                                                                                            Sabato 28 Aprile, Carosino (TA), Largo Dante Alighieri

Inserita in “Parlate di Luce. Rassegna di Poesia Abitata”, alle ore 20,30 “NEON 80”: Letture della poetessa Lidia Riviello su un’azione pittorica di Orodè Deoro, suoni di Stefano Attolini (sax soprano)

In precedenza, alle ore 20,00 Omaggio a Michele Pierri con Alessandro Langiu e audio/video di Francesco Giannico

Lidia Riviello comincia nel 1995 ad occuparsi di scrittura giornalistica collaborando con testate letterarie e di cultura come “Italian Poetry”, rivista on line di poesia bilingue italiano/inglese e il settimanale “Avvenimenti”. Parallelamente alle collaborazioni con riviste e giornali, inizia dal 1998 a collaborare come autrice testi per Radiorai; per RadioTre per cui cura rubriche di poesia nel palinsesto serale di “Radiotresuite”, per RadioDue scrivendo editoriali all’interno di programmi in fascia pomeridiana. La sua prima pubblicazione in volume risale al 1998 con Aule di passaggio, poesie in prosa ediz. Noubs, nel 2001 esce La metropolitana poesie, ediz. Signum, Bergamo 2001; nel 2002 L’infinito del verbo andare, racconti, per Arlem editore, (nota introduttiva di Edith Bruck,) e nel 2005 pubblica Rhum e acqua frizzante, poesie, G. Perrone editore; “Neon ‘80”     edito da Zona  (2008) con una nota introduttiva di Edoardo Sanguineti. Sue poesie e racconti sono tradotti in inglese, arabo, sloveno e giapponese. Dall’ottobre del 2004 è curatrice del Festival internazionale di poesia, arti visive e musica Romapoesia Festival che si svolge da due anni all’Auditorium – Parco della Musica di Roma.

Di seguito il comunicato stampa integrale della manifestazione che dal 27 al 29 aprile, riporterà la poesia per strada, in piazza, tra la gente rendendola un universo abitabile a Carosino (TA), con una rassegna, a ingresso completamente gratuito, organizzata dall’Associazione Lab-Lib e ideata da Biagio Lieti.

COMUNICATO STAMPA

“Parlate di Luce. Rassegna di Poesia Abitata”

Poesia dei luoghi e luoghi della poesia

Carosino | Taranto, 24-27-28-29 aprile 2012

Carosino (TA) | Si terrà martedì 24 aprile presso la sala consiliare del Municipio di Carosino, alle ore 11:00, la conferenza stampa di presentazione della prima edizione di “Parlate di Luce. Rassegna di Poesia Abitata”. All’incontro prenderanno parte Biagio Chiloiro, Sindaco del piccolo centro della Provincia di Taranto, Marina Longo, Consigliere con delega alle Politiche Giovanili e il poeta Biagio Lieti.

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Socio Culturale LAB-LIB e diretta da Biagio Lieti, si inserisce nel ventaglio delle attività promosse dalle Politiche Giovanili del Comune di Carosino e dall’Ass. al Turismo e Promozione del Territorio della Provincia di Taranto.

La rassegna si aprirà alle ore 17:00 del 24 aprile stesso, presso la Torre dell’Orologio di Taranto, dove avrà luogo un dibattito sul ruolo civile e sociale della poesia nel mondo contemporaneo. A questo primo appuntamento parteciperanno Lucio Pierri, autore di una biografia sul poeta Michele Pierri; Giuseppe Goffredo, poeta e scrittore, direttore editoriale di Poiesis Editrice; Fabio Moliterni, ricercatore di Letteratura Italiana Contemporanea presso l’Università del Salento; Margherita Macrì, dott.ssa in Lettere Moderne.

L’intento delle tre serate del 27, 28 e 29 aprile sarà, poi, quello di riuscire a riunire la comunità nell’ascolto e nella fruizione della poesia, attraverso la presenza di alcuni tra i più importanti poeti del panorama nazionale.  Alfonso Guida, giovane poeta di San Mauro Forte (MT), già Premio Montale e Premio Bellezza, considerato tra le voci più potenti della sua generazione; Giuseppe Goffredo, uno dei più importanti intellettuali del sud, si è occupato, per la prima volta in Italia dagli anni Ottanta, del tema “Italia-Mediterraneo-Europa”, e in merito è autore di testi nodali tra i quali “Cadmos cerca Europa. Il Sud fra il Mediterraneo e l’Europa”, Bollati Boringhieri, 2000.

Grande attesa suscita anche la performance di Lidia Riviello, poetessa, autrice e conduttrice per Radio 3, e Orodè Deoro, pittore e performer, che si preannuncia come un atto creativo nel quale le energie della parola e della gestualità pittorica saranno attraversate dai suoni del giovanissimo e talentuoso sassofonista Stefano Attolini.

Alessandro Langiu, con il suo omaggio a Raffaele Carrieri e a Michele Pierri, aprirà le prime due serate della rassegna. Carrieri e Pierri sono i due poeti tarantini considerati tra i maggiori talenti del nostro Novecento. Dalla loro vicenda, umana e poetica, emerge il racconto di una Taranto come luogo ancora possibile per la poesia. Un cantiere sano, dove, nonostante le difficoltà ambientali e sociali, ma anche culturali e di identità, poter attingere ad un patrimonio limpido di bellezza, di spirito, di geografie e intimità.

L’ultima serata, invece, chiuderà la rassegna con le giovani voci della poesia pugliese, che si alterneranno fino a tarda sera, per offrire al pubblico una intensa lettura non-stop: interverranno al dialogo Raffaele Niro, Antonio Natile, Marthia Carrozzo, Margherita Macrì, Gianni Minerva, Paolo Ferrante, Isabella Mongelli, Irene Ester Leo, Marco Inguscio, Francesca Pellegrino.

Tutti gli eventi e le attività di questa prima rassegna testimoniano la volontà di portare la poesia ad incontrare il proprio pubblico. Da qui la scelta di tenere delle letture pubbliche, in “teatri spontanei” di questo piccolo centro della provincia di Taranto: piazzette e crocevia che sono, tradizionalmente, luoghi di transito, di incontri casuali e di chiacchiere.

L’auspicio è di contribuire a far emergere le forze presenti sul territorio, incidendo, anche solo per pochi giorni, sulle modalità di fruizione culturale, avvicinando la poesia, il suo ascolto e la sua lettura, alla gente e alle sue abitudini.

Faranno da cornice alla rassegna la Fiera della piccola editoria indipendente, allestita intorno agli spazi dedicati alle letture, e i laboratori destinati agli alunni delle scuole elementari e medie-inferiori del Comune di Carosino, che si svolgeranno nelle mattinate del 28 e 29 aprile, a cura del Prof. Livio Sossi, Docente di Storia e Letteratura per l’infanzia presso Università degli Studi di Udine, Università del Litorale di Capodistria (Slovenia), di Melania Longo, dott.ssa in Beni Culturali, esperta di Didattica dell’Arte e di Lucia Frascella, operatrice culturale e responsabile del corso di lettura animata presso la Biblioteca Comunale “Licia Cavallo”.

Ultimo, ma non meno importante proposito della manifestazione è di ampliare l’offerta e l’attrattività della Biblioteca Comunale. La partecipazione alla fiera da parte degli editori e la presenza dei giovani poeti durante la serata conclusiva della rassegna, sarà associata alla donazione di un libro: l’insieme dei testi raccolti sarà donato alla Biblioteca Comunale, come primo passo verso la diffusione di una lettura di qualità, che rivolga particolare attenzione alla letteratura corrente.

Con questo spirito la manifestazione vorrebbe diventare, nei prossimi anni, un evento con una eco nazionale, inserendosi tra quegli appuntamenti, che da qualche tempo, stanno lavorando per riportare la poesia tra la gente.

Ufficio Stampa e Coordinamento Organizzativo

tel.  3381460904        info@parlatediluce.it         www.parlatediluce.it


 

Comments (0)

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.